4 leve da usare per superare la paura con la forza della mente!

Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura stimato: 5 minuti e 07 secondi
Immagina di camminare lungo la strada e ritrovarti di fronte una tigre sciolta che ti ruggisce contro mostrandoti i denti…
Che effetto ti farebbe?
Paura?
Beh, faresti bene ad averne…

Senza paura non si vive, poiché questa è l’emozione principale “addetta” alla nostra incolumità e sicurezza.
E’ attraverso la paura che possiamo reagire per scampare ad un pericolo imminente.
Se la vista di quella tigre non ti facesse effetto, finiresti sbranato in 3 secondi!

È naturale aver paura di una tigre in libertà, ma in molti casi la paura diventa un ostacolo che invece di aiutarci, ci limita e ci blocca.
Questo tipo di paura sfugge al controllo e viene detta fobia (tutt’altro che utile).
Un conto è aver paura (e meno male!) di una tigre libera in mezzo al parco dove tu stai passeggiando con il cane, un altro è avere il terrore di una tigre che vedi in tv.

Ok, ora che hai capito a cosa serve la paura e a cosa non serve, passiamo al secondo step, ovvero…

Come sfruttare le tue capacità mentali per superare la paura (quella controproducente)

La paura è necessaria per vivere, e su questo non ci sono dubbi. Essendo tanto importante è normale che sia semplice il suo meccanismo di base.

Questo meccanismo è detto ancoraggio ed è valido in genere per tutte le emozioni, anche per quelle positive.

In sostanza, si sommano gli stimoli provenienti dai diversi sensi per creare un legame.
Un esempio è quella che gli innamorati chiamano “la nostra canzone”. Riascoltandola, rivivono i momenti belli in cui si sono giurati amore, si sono baciati la prima volta e così via.
In pratica, lo stimolo sonoro, cioè la canzone, è stata ASSOCIATA ad una sensazione positiva.

La stessa cosa avviene nelle situazioni negative. Un suono, un colore, o una sensazione, si ancorano forte al ricordo. Basterà rivedere l’immagine o sentire il suono per rivivere quel momento negativo.

Il nostro cervello ricorda molto bene le esperienze importanti. Lo fa in modo egregio per quelle belle, ma lo fa in maniera infallibile per quelle brutte!
Questo perché è molto più utile per la tua sopravvivenza ricordarti bene dove e come ti hanno aggredito quella volta in strada, per evitare nuovamente il pericolo, rispetto a dove hai avuto il primo bacio.

L’ancoraggio è una delle 3 tecniche base di PNL in grado anche (tra le varie cose…) di cambiare i programmi mentali di una persona in modo radicale. Nel mio videocorso “PNL AntiFobia – Tecniche pratiche di PNL per gestire paure e fobie semplici in modo rapido e indolore” non solo spiego dettagliatamente come creare un ancoraggio anti-fobia veloce ed efficace, ma rivelo passo passo altre 2 tecniche speciali da utilizzare insieme a questa, per superare la paura e dissolvere qualsiasi fobia in modo quasi istantaneo.

…E sono proprio le stesse tecniche che mi hanno permesso di passare dall’aver paura dei cani da ragazzo, ad essere oggi un addestratore cinofilo professionista.

Maggiori dettagli >>

Ma torniamo a noi. Lascia che ti riveli…

Il vantaggio spudorato che ti offre l’ancoraggio… ma occhio al tranello!

Quale vantaggio può avere un ancoraggio che innesca paura?
Semplice. Ti permetterà di evitare il pericolo in anticipo, proteggendoti la vita.

Un esempio. Mettiamo che tu stia scalando una montagna. Metti un piede in fallo, cadi e ti rompi una gamba. Dopo alcuni mesi ritorni a scalare montagne. Basterà uno stimolo qualsiasi come il vedere sassi o sentire il rumore degli scarponi per generare in te la paura di precipitare di nuovo. Questo sarà sufficiente ad impedirti di tornare a scalare… E romperti di nuovo la gamba!

Fin qui ok, ma… occhio al tranello!

Come avrai già capito, questo meccanismo va gestito per evitare che una paura utile si trasformi in una fobia limitante e ingiustificata (terrore delle montagne NO, scalare con più attenzione SI).

Questo è un equilibrio che TU devi cercare di mantenere imparando a gestire le tue emozioni. Il tuo cervello primitivo in quel momento ha solo uno scopo: quello di salvarti la vita!

Ora la domanda è:

  • Puoi evitare che le tue paure si trasformino in fobie, costringendoti ad una vita di rinunce inutili e frustrazioni?

Certo che sì!
E’ arrivato il momento di scoprire…

Come superare la paura e sfruttarla a tuo vantaggio… in sole 4 mosse.

Se ti interessa approfondire questo aspetto, nel nostro corso online GRATUITO “30 giorni per la tua trasformazione personale“, 5 dei nostri esperti life coach, ti accompagneranno passo passo lungo un percorso di crescita e cambiamento, attraverso il quale potrai acquisire una nuova consapevolezza delle tue potenzialità e risorse, e iniziare a vivere la tua vita come hai sempre sognato.
Inizia Subito >>

1°- CREA UN ANCORAGGIO POSITIVO

Ogni volta che stai per vivere una situazione negativa, creane subito una positiva nella tua mente e sovrapponila a quella reale. Crea uno stimolo positivo in grado di distrarti e annullare quello negativo.

Equazione: -10 + 10 = 0

Ok, hai capito cosa intendo…

Un esempio?
Prova a ricordare un motivetto, una canzone che ti ispira particolarmente, un vestito, un oggetto che ti infonde sicurezza e così via…

(NB: Se vuoi che questo funzioni davvero, devi concentrarti, devi fare in modo che il nuovo stimolo mentale sia vivido e convincente.)

2°- CAMBIA LE SCENE (LETTERALMENTE!)

Questo trucco di PNL (Programmazione Neurolinguistica) è un pò meno conosciuto.
Si tratta di modificare la situazione che stai vivendo all’interno della tua mente, come fossi il regista di un film.
Se una circostanza non ti piace, prova a vivere quella scena guardandola “dal di fuori”, come fossi uno spettatore al cinema.

Ti spaventa il tono di qualcuno? Immaginalo diverso, magari buffo!
Ti terrorizza un certo suono? Pensa ad uno che ti tranquillizza.

Si, è difficile da fare quando sei travolto dal panico, ma funziona una meraviglia quando inizi a sentirti a disagio.

Devi giocare di tempismo!
(Nel videocorso PNL AntiFobia spiego come riuscirci in modo rapido ed efficace).

3°- RALLENTA IL RESPIRO

Quando si ha paura si fanno respiri brevi e rapidi.
Sforzati di rallentare… calma e tranquillità… inspira lentamente ed espira ancora più piano…
Questa tecnica blocca le funzioni di base della paura: se il corpo è tranquillo, anche la mente si calma.
4°- FAI UNO ZOOM INVERSO

La paura focalizza la mente su un solo punto, ingigantendolo. Quindi fai un zoom inverso e allontana quell’immagine da te, rimpicciolendola.
Così facendo, rimpicciolisci il luogo in cui ti trovi sempre di più, fino a vedere da lontano un piccolo puntino.
Ora chiediti: ha senso avere paura per una cosa così minuscola…?

Sì, il problema permane, ma la tua percezione sarà totalmente diversa e ti troverai in una posizione di vantaggio.

Questa tecnica è molto utile anche per sminuire gran parte dei pensieri più assillanti.

Bene, a questo punto hai scoperto in che modo un meccanismo mentale di base come un ancoraggio possa aiutarti a superare la paura.
La realtà non esiste, se non in modo soggettivo, ricordalo sempre.

Ciò che ti appare terrorizzante può essere la cosa più innocua del mondo (come un ragnetto o un topolino). Sei tu a dargli “potere” e a renderla spaventosa… questa è la verità.
Per togliergli potere usa il cervello, scambia gli stimoli, e tutto sembrerà diverso.

Riguardo a questo, ho realizzato tempo fa un breve video in cui illustro il funzionamento di quella che io chiamo la “Tecnica SpazzaFobie”.
Se vuoi, puoi vederlo subito cliccando qui. Tranquillo, è gratuito, e lo riceverai direttamente nella tua casella email. 😉
Ma non solo, riceverai anche altro materiale utilissimo che ti aiuterà una volta per tutte a combattere e superare le tue paure in modo definitivo!
Inviamelo subito! >>

Ti assicuro… superare una paura è facile… se sai come farlo! 😉

E tu di cosa hai paura?
Quali sono le tue fobie?
E soprattutto… Cosa fai per superarle?
Scrivilo qui sotto nei commenti. Sarò felice di leggerti e di risponderti.

Ah… già che ci sei, se questo articolo ti è piaciuto, scegli su quali social condividerlo, e clicca sulle icone corrispondenti.
Mi aiuterai tantissimo a diffondere queste conoscenze.

Grazie infinite. 🙂

Alla prossima.

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca qui per iscriverti alla nostra community e ricevere gratuitamente una montagna di risorse per la tua crescita personale!

CLICCA QUI >>

Related Posts


Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    38
    Shares
  •  
  •  
  •  
  •  
  •