Come individuare e disinnescare le tue credenze auto sabotanti

Tempo di lettura stimato: 7 minuti e 21 secondi
Se hai già sentito parlare di legge di attrazione, conoscerai già il potere che ciascuno di noi ha di attrarre a sé la vita che più desidera.
Tuttavia, per quanto molte persone provino ad esercitare questo potere, sono poche quelle che riescono realmente ad ottenere dei veri risultati.
Perché?
Nello scorso articolo, “legge di attrazione, perché a volte non funziona”, ho spiegato esattamente una delle ragioni per le quali non sempre si riesce ad azionare in maniera soddisfacente questo meccanismo.
Anche sforzandosi di visualizzare con chiarezza l’obiettivo finale e provando ad applicare alla lettera tutte le regole della legge di attrazione, esiste una sorta di “virus” a monte, che blocca e rende vano ogni tentativo.
Questo “virus” altro non sono che le nostre credenze inconsce depotenzianti.

Ebbene, cosa sono queste credenze depotenzianti?
E in che modo influiscono sulla nostra vita?

Cominciamo con la prima domanda.

Le nostre credenze sono fondamentalmente delle cristallizzazioni della nostra personalità in relazione a chi pensiamo di essere ed il nostro rapporto con l’universo. In altre parole sono le nostre verità interiori su noi stessi e quello che ci circonda. E’ la nostra percezione su ciò che è giusto o sbagliato nel mondo.

Questo significa che quando le cose non vanno come pensiamo debbano andare, nel nostro profondo, noi soffriamo perché creiamo un attrito. Più le nostre credenze sono ristrette, rigide e poco malleabili e più andremo incontro a difficoltà a trovare spazi di libertà ed affermare ciò che realmente siamo.

Bluemindsfactory

Posted by Bluemindsfactory on Lunedì 30 marzo 2015

Ad esempio, una delle credenze depotenzianti più comuni che crea molti problemi alle persone, è un pregiudizio inconscio sulla ricchezza e sulla prosperità. Molta gente infatti crede nel suo intimo che la ricchezza sia sinonimo di cattiveria, sfruttamento e poca onestà e che i ricchi siano persone antipatiche, classiste e arriviste.
Le stesse persone tuttavia, dichiarano a livello conscio di auspicare ad una migliore condizione finanziaria.
Ora la domanda è: coltivando una credenza simile, quante reali possibilità pensi che abbiano queste persone di ottenere la libertà economica per loro e per la loro famiglia?
Pensaci.

Le credenze si costruiscono in parte nei primi anni di età in base alla visione del mondo dei nostri genitori, insegnanti, e gli adulti che ci guidano. Successivamente si costruiscono in età adulta in base al sistema educativo e alla struttura sociale. Ciascuno porta la sua verità, per cui un condizionamento a catena risulta inevitabile. E’ la vita.

In che modo le credenze influiscono sulla nostra esistenza?
Le credenze sono dei meccanismi potentissimi poichè si fissano nella nostra struttura profonda e quindi nel subconscio. In molti casi la reale difficoltà è che noi non le vediamo agire e non siamo consapevoli di come ci stiano influenzando. Le credenze alimentano se stesse perché cercano continuamente riferimenti che ne attribuiscano forza.

Voi cosa state cercando in questo momento?

Posted by Bluemindsfactory on Lunedì 30 marzo 2015

Ecco perché con il tempo, le credenze, divengono strutture solide anche a livello neurale. E’ un circolo vizioso: io credo in quella cosa ed attraggo eventi che la confermano… e così via.

Per per attrarre ciò che si desidera non basta fare affermazioni e dichiarazioni di volontà, ma serve un lavoro più profondo che consiste in primo luogo nello scovare e riconoscere queste credenze inconsce limitanti che ci stanno sabotando.

Una delle tecniche più efficaci per farlo, è imparare ad usare la nostra vita come uno specchio.

Vedi: L’unico vero segreto per cambiare la tua vita: la realtà specchio

Per prima cosa poniti queste 2 domande:

  • dov’è che ho maggiori difficoltà rispetto alle mie intenzioni?
  • dov’è che sento un maggiore attrito verso ciò a cui aspiro?

Perché è esattamente lì che al posto della tua consapevolezza, sta agendo un sistema di convinzioni depotenzianti.

L’obiettivo, come sempre, è passare da un sistema di inconsapevolezza meccanico e limitante, ad una modalità di vedere noi stessi consapevole e risvegliatrice.

Ecco 6 passi da seguire per individuare e disinnescare le tue credenze nascoste auto sabotanti:

1°- OSSERVA CON ATTENZIONE.

Fai attenzione a circostanze che sfuggono al tuo controllo e sembrano ripetersi ossessivamente. Un esempio è una relazione sempre con lo stesso tipo di persona oppure “apro una attività a va a finire sempre male..”
Dietro a queste circostanze o avvenimenti sta lavorando una credenza resistente molto dannosa per la tua vita. Comincia a prestare attenzione a queste circostanze senza giudizio o colpa, semplicemente osservando come dietro a tutto ciò stia agendo un meccanismo sabotatore.

2°- METTI TUTTO SU CARTA.

Una volta individuata la credenza, formulala per iscritto. Il semplice gesto di imprimere su carta la tua credenza, è come averla smascherata definitivamente. P.e. io credo che tutte le donne/uomini siano bugiarde/i, io credo di non essere all’altezza di poter svolgere un lavoro autonomo/imprenditoriale.
Mi raccomando, cerca di essere il più preciso possibile.
3°- NEUTRALIZZA LA TUA CREDENZA.

Osserva questa credenza senza giudizio e senza identificazione. Non è un marchio di infamia, non è una colpa e non è una croce. E’ frutto di una programmazione subconscia durata anni.
Ora lo sai e la osservi come se fossi al cinematografo.
Se per esempio la tua credenza è quella di non essere in grado di gestire un’attività tua, immaginati dentro il tuo negozio/locale mentre sei completamente in panne e i tuoi affari vanno male… Mentre osservi la tua credenza limitante, cambiane consistenza, mutane forma e contenuti.

E’ un lavoro di trasformazione alchemica.

Inizia ad allontanarti con il pensiero da quell’immagine in modo che tu non stia guardando quella scena dall’interno, ma come se fossi seduto al cinema davanti allo schermo. Estraneati da quel contesto e osservalo dal di fuori.
Ora pian piano togli i colori dall’immagine e rendila in bianco e nero. Mentre l’immagine perde i suoi colori, abbassa anche il volume fino a rendere “il tuo film” un film muto in bianco e nero. A questo punto opacizza tutta l’immagine fino a renderla completamente sfocata. Poi rimpiccioliscila sempre di più e dalle un calcio fino a farla scomparire in un’immensa sfera di luce bianca intensa e avvolgente…
Puff!
Come ti senti adesso ?

4°- IMPONITI.

Dì a te stesso/a che tu non sei e non accetterai mai di essere quella credenza e che essa non ti appare vera. Senti che ciò che ti stai dicendo è vero nel cuore.
Ripeti urlando con le mani a megafono
– Io non sono questa credenza!
– Questa credenza non appartiene al mio sistema di verità!
– Dentro il mio autentico sé c’è dell’altro!
Opera questo passaggio per 21 giorni, ogni giorno almeno 5 volte;
5°- ELABORA UNA CREDENZA OPPOSTA.

Elabora e scrivi la credenza opposta a quella che desideri sostituire.
Per esempio: “Io posso svolgere un lavoro autonomo imprenditoriale di successo” oppure “Tutte le donne e gli uomini sono fantastici” e ancora “Io amo le donne o gli uomini”. Scrivi e recitala ad alta voce sentendo che non lo stai ripetendo soltanto con la mente ma nel cuore, emozionandoti e sentendo in ogni singola cellula che ciò è vero.
6°- VISUALIZZA E INCORPORA LA NUOVA CREDENZA.

Immagina la tua vita mentre questa credenza diviene la realtà. Produci il film mentale della tua esistenza mentre questa nuova credenza diviene vita vissuta.
Per esempio: immaginati protagonista di una scena in cui sei nel tuo locale/negozio pieno di clienti, gli affari vanno a gonfie vele, i guadagni sono alti, hai finalmente fatto della tua passione il tuo lavoro, le immagini sono vivide piene di luce e colore, i suoni sono armonici e ben udibili, e tu vedi questa scena dall’interno e non più come spettatore esterno. Immaginati felice e appagato nel pensiero di aver finalmente realizzato il tuo sogno…
Come ti senti adesso?

E’ proprio in questo momento che sta iniziando un incorporamento della nuova credenza.
Produci azioni ed obiettivi sulla base di questa tua nuova convinzione, portala nella vita pratica e nell’azione quotidiana e ti stupirai nel vedere come la tua vita cambierà radicalmente e si muoverà sempre di più verso i tuoi obiettivi.

Lavora con grande energia su questi sei importantissimi step e vedrai che risultati stupefacenti non tarderanno ad arrivare.
Mi raccomando, tienimi aggiornato su tutto!

Puoi lasciare un tuo commento qui sotto e condividere questo post sui social network cliccando sulle apposite icone di sharing che trovi più in basso o in cima alla pagina.

Con il cuore.

DOWNLOAD GRATUITI
SCARICA ORA – Mappa mentale riassuntiva

oppure consultala direttamente da qui.
Desideri fare questo percorso insieme a me?
Se pensi di volere un aiuto diretto per individuare e abbattere le tue credenze autosabotanti e sostituirle con delle nuove, se senti di aver bisogno di una guida o di un mentore per innescare questo importantissimo cambiamento nella tua vita, ricorda che io sono sempre a tua disposizione con il mio programma di coaching a distanza.

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca qui per iscriverti a questo blog e ricevere subito il tuo primo omaggio.