Come ottenere tutto (o quasi!) dalla vita: legge di attrazione

Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Se hai avuto occasione di leggere gli ultimi post che ho scritto e pubblicato qui su BlueMindsFactory, non solo avrai scoperto quali sono le 5 cose da fare per migliorare la tua vita, ma avrai anche imparato 6 facili strategie per attrarre la vita che desideri.

Che si tratti di una salute di ferro, di una nuova e più appagante relazione sentimentale, di un lavoro in linea con le tue qualifiche, o della tua libertà economica, le 6 strategie esaminate ti saranno indispensabili per procedere lungo il cammino articolato dell’auto-realizzazione personale.

Secondo i contenuti tipici della legge di attrazione (e non solo, perché si tratta di concetti noti anche nel campo della Programmazione Neuro-Linguistica):

è indispensabile acquisire una profonda consapevolezza della mente e delle sue potenzialità affinché chiunque abbia la possibilità di manifestare nel futuro realtà congruenti con i propri sogni ed obiettivi di riferimento.

– Tuttavia funziona davvero sempre così?

– E’ realmente possibile vivere come individui “causatori di effetti”?

– Sul serio si può credere di non doversi più adattare ad una realtà predefinita ed immodificabile, per iniziare a creare la propria e personale realtà?

 

Il dubbio sorge spontaneo. Ecco ad esempio cosa mi dice la maggior parte delle persone che seguo personalmente durante le sessioni individuali di life coaching via skype:

“Senti Daria, perché non sono ancora riuscita a realizzare il mio ambizioso progetto lavorativo? Sono anni che cerco di avviare un’attività da libero professionista, e pur applicando alla lettera la legge di attrazione…ancora nulla all’orizzonte”.

Oppure:

“Per quale motivo l’anima gemella non si profila all’orizzonte?! Desidero così tanto una persona con cui condividere il mio cammino di vita, visualizzo costantemente le sue caratteristiche fisiche e morali, eppure…ancora nulla!”

Se anche tu ti trovi in frangenti di questo tipo (un lavoro che non decolla, un partner sentimentale che non compare all’orizzonte, un figlio che non arriva, un conto in banca che non prospera, degli amici che mancano di aiutarti, ecc…), sappi prima di tutto che la legge di attrazione funziona SEMPRE.

 

E per capire meglio questa affermazione, ecco qui di seguito…

I 3 pilastri della legge di attrazione

Se ti interessa approfondire questo aspetto, nella videolezione numero 20 del nostro corso online GRATUITO “30 giorni per la tua trasformazione personale“, apprenderai in maniera più specifica alcuni dei meccanismi fondamentali di questa potente legge!

1°- SII RESPONSABILE DELLA TUA VITA

Ansia e stress non sono mai ottime alleate cui fare affidamento per attrarre risultati virtuosi.

Quando siamo stressati, mettiamo in circolo nel nostro organismo alti livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) accrescendo il rischio di qualsiasi malattia, dal semplice raffreddore alle più complesse patologie cardiovascolari.

La nostra mente manca di lucidità e concentrazione, dormiamo poco e male, ed aumentiamo la produzione di radicali liberi con un conseguente acceleramento dei processi biologici d’invecchiamento.

In altre parole, sia da un punto di vista cognitivo che fisico tutto il nostro organismo è completamente sotto scacco, dunque… che sogni potremmo mai realizzare con queste premesse?

Ok, so già qual è la tua prossima obiezione. Qualcosa del tipo:

“Io non sono una persona stressata; io divento una persona stressata a forza di continue delusioni personali. È molto frustrante constatare i propri fallimenti nonché l’incapacità di ottenere ciò che tanto si desidera. E con queste premesse, è praticamente impossibile non aversene a male mantenendosi impermeabili ad elevate dosi di ansia e malumore”.

Parole di questo tipo evidenziano una mentalità tipica chi si sente vittima della realtà e delle circostanze, in balia degli eventi e delle situazioni, e abbia deciso di attivarsi contro il contesto piuttosto che fluire col medesimo.

Le risposte che verranno agite saranno di chiusura e lotta, e certamente non di apertura e conciliazione.

Nulla di male, per carità; sono reazioni assolutamente comprensibili oltre che spesso istintive. L’idea tuttavia è andare oltre.

Rifletti con me: quando soffiano venti di difficoltà ed avversità, ha senso impiegare le proprie energie per edificare mura e roccaforti che ne siano da barriera…o piuttosto per costruire mulini in grado di sfruttarne a vantaggio le correnti?

Pensaci.

Lottare serve solo a compromettere drasticamente la salute del tuo organismo, e nulla di più.
E quanto prima riconoscerai questo meccanismo, tanto più velocemente comprenderai l’utilità di prenderne le distanze.

Smetti di combattere contro la tua vita, ed impara a fluire con essa.

In ogni momento, per qualsiasi circostanza, ricorda che stai ottenendo esattamente ciò di cui hai bisogno per la tua evoluzione.

Se l’Universo/Energia/Spirito (comunque tu lo voglia chiamare) sembra non offrirti esattamente quello che domandi, è perché molto probabilmente per la tua crescita ed il tuo percorso di vita hai bisogno di altro.

Impara a chiedere con la capacità di lasciare andare ogni aspettativa, e rinsalda la certezza che tutto quello che sta accadendo nella tua vita non è mai contro di te…quanto piuttosto PER te.

2°- ASSUMI UNA MENTALITA’ RILASSATA

La realtà esterna non è altro che un riflesso della tua realtà interna.
Il metodo più efficace che hai a disposizione per lavorare sulla qualità del mondo intorno a te, consiste nel lavorare costantemente sulla qualità dei tuoi processi interiori.

Domandare in un’ottica di scarsità, impellenza ed urgenze, ti guiderà alla creazione di un universo fatto di ulteriori scarsità, impellenze ed urgenze: questo è il messaggio che (più o meno consapevolmente) stai inviando all’universo, e questo dunque è anche il tipo di risultato che finirai per ottenere.

È tutto molto semplice: la Vita risponde sempre attraverso una frequenza coerente con i segnali emessi dai tuoi pensieri ed azioni (verbali e/o fisiche), positivi o meno che essi siano.

Lamentarti, ti renderà destinatario di maggiori situazioni per le quali formulare il tuo biasimo; esprimere gratitudine, ti permetterà di celebrare un numero crescente di occasioni per le quali invece essere lieto e grato.

Cosa stai aspettando per essere felice…e per esserlo ancora di più?
Realmente non stai cogliendo nulla nella tua vita per cui essere grato?
Nulla… davvero nulla?!

Pensa per esempio all’affetto delle persone che ti circondano, al calore e protezione della tua casa, alla vita di cui ti è stato fatto dono, alla possibilità di evolvere continuamente tramite le esperienze di questo mondo, alle parole di incoraggiamento che hai appena letto/ascoltato, al cibo che hai gustato nel tuo ultimo pasto, ecc…

Assumi una mentalità rilassata, e sii felice su tutto.

Quello che conta per stare bene non è tanto il poter disporre di situazioni ad hoc prive di problemi e difficoltà, quanto piuttosto esercitare l’attitudine giusta per ogni circostanza.

Smetti di dire a te stesso che DEVI stare meglio, DEVI trovare un partner per la tua vita, o che DEVI avere un figlio; allontana le paure e le costrizioni, assumi una mentalità rilassata, e inizia col credere che PUOI stare meglio, PUOI trovare un partner per la tua vita, e PUOI avere un figlio.

Visto dall’esterno, il consiglio che ti ho appena dato sembra un cambiamento semantico di rilievo trascurabile.

Eppure, fai una prova tu stesso.
Adesso esprimi per un istante a voce alta entrambe le frasi:

  • DEVO AVERE SUCCESSO

e dopo qualche secondo…

  • POSSO AVERE SUCCESSO

 

…incredibile vero?
Sono sicura avrai notato anche tu come la mente sia passata da una cornice limitata di obbligatorietà, urgenza e necessità, ad una prospettiva di più ampio respiro fatta opportunità, fiducia e calma.

Non devi per forza stare bene, perché ti rendi perfettamente conto anche tu che la tua vita vanta numerosi aspetti per i quali essere e sentirti già grato.

Semplicemente, PUOI stare meglio.

Ciò accadrà nel momento in cui smetterai di rincorrere ossessivamente la felicità, e ti renderai conto che già adesso, in questo preciso momento, hai realmente di che essere sereno e soddisfatto.

3°- FAI UN CONTROLLO DI QUALITA’

Come ho già premesso, la legge di attrazione funziona sempre e risponde senza eccezione alcuna.
Soprattutto a ciò che elaboriamo a livello inconscio.

Sono le credenze inconsce a definire quello che nella tua vita stai ottenendo, e qualora ci sia un disallineamento tra ciò che vorresti e ciò che hai, è utile ti adoperi tramite un controllo di qualità a livello di schemi inconsci di pensiero.

Supponiamo per esempio tu abbia il desiderio di aumentare di parecchi zeri il tuo conto in banca; immaginiamo che in famiglia tu abbia respirato e vissuto affermazioni del tipo “il denaro è sporco”, “il denaro rende le persone avide”, “meglio poveri ma onesti piuttosto che ricchi e disonesti”, e così via dicendo sulla trama di questo filo logico.

Credi realmente ti permetterai un domani di diventare ricco?
Credi veramente riuscirai a far fortuna con una sequela di credenze di questo tipo?

Sì certo, a livello consapevole diventare ricco è quello che vai affermando ma…nel profondo della tua psiche, la realtà è assolutamente differente.

Le tue convinzioni di riferimento continuano a sussurrarti che è meglio restare poveri ma onesti, e puoi stare certo che anche ogni piccola moneta in più sul tuo conto corrente verrà in qualche modo proprio da te stesso dilapidata (dopotutto, ti stai sbarazzando di denaro sporco).

Sono i tuoi pensieri e le emozioni ad essi associate che attraggono quello che accade nella tua vita; e così come la tua mente ti può sostenere, devi considerare che ben al di sotto dei tuoi livelli di consapevolezza potrebbe anche abilmente sabotarti.

Ancor prima di definire nei minimi dettagli il tuo prossimo obiettivo, fermati un momento per rivolgerti questa importante domanda di auto coaching:

  • “ Cosa credo a proposito di… ? ” (diventare ricco, sposarmi, fare un figlio, inseguire i miei sogni, ecc…).

Scrivi a ruota libera le risposte su un foglio, e abbi cura di non censurare quello che emergerà: stai facendo luce sulle convinzioni che guidano la tua vita e le tue esperienze, e la consapevolezza è il primo livello per agire in termini di cambiamento evolutivo.

Se scopri tra le righe qualcosa di indesiderabile rispetto agli obiettivi che dichiari di voler raggiungere, chiediti allora:

  • “Cosa ho bisogno di cominciare a credere per ottenere… ? ”

A quel punto il puzzle sarà completato e la lampadina finalmente si accenderà… !

Buon lavoro… e buona vita!

Mi auguro che questo post ti sia d’aiuto e guida per la manifestazione di quanto desideri nella tua vita.
Ricorda sempre che tutto dipende da te e che ognuno di noi è realmente potente oltre l’immaginabile.

Ti aspetto nei commenti più sotto, mi raccomando…
Io e la community di BlueMinds Factory siamo ansiosi di sapere come la pensi per offrirti la nostra risposta!

Inoltre se il post ti è piaciuto, condividilo con le apposite icone di sharing e offri ai tuoi amici la possibilità di leggere un contributo utile ed interessante.

Grazie 😉

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca qui per iscriverti a questo blog e ricevere subito il tuo primo omaggio.

Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •