4 cose da sapere per gestire lo stress e alleggerire la tua vita

Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura stimato: 4 minuti e 19 secondi
Che stress!

Quante volte negli ultimi periodi ti sei trovato a dirlo o anche solo a pensarlo?
Gli infiniti impegni quotidiani, il peso delle responsabilità, la mancanza di tempo per te stesso… e neppure un momento di sano e meritato relax…!

Gestire lo stress nella vita moderna sembra essere diventato impossibile, si parla di stress come di qualcosa di cui non possiamo mai liberarci del tutto, poiché diretta conseguenza di uno stile di vita sempre più veloce e lontano dai naturali ritmi umani.
Eppure hai mai pensato a quanto sarebbe bella la tua vita, se fossi in grado di viverla con leggerezza e senza il peso incessante dei tuoi impegni e delle tue continue preoccupazioni?

Se sei come la maggior parte delle persone, forse avrai anche provato a gestire lo stress in qualche modo, magari con una tecnica di rilassamento particolare, un corso di yoga, consigli di amici, o con una migliore organizzazione del tempo.
Tuttavia, nella maggior parte dei casi, nessuno di questi metodi da solo è abbastanza efficace per gestire lo stress in modo efficace, e se lo fa, manca poi la costanza di continuare.

Molti addirittura si rassegnano allo stress credendo sia oggigiorno diventato una normalità.
Ma è davvero così?
E’ davvero solo colpa delle attuali condizioni di vita? Dei mezzi di comunicazione sempre più veloci? Delle richieste sempre più numerose da soddisfare per “sentirci a posto” nella nostra società?
Insomma… è davvero normale essere stressati?
Decisamente no.

Per quanto lo stress sia una reazione naturale che ha permesso alla specie umana di sopravvivere nel corso dei millenni, è anche vero che se non impariamo a gestirlo correttamente, può trasformarsi in un grosso ostacolo verso il raggiungimento della nostra felicità.
Quindi (tralasciando di citare le tante conseguenze negative dello stress a carico della salute), se pensi che sia giunto il momento di goderti pienamente le tue giornate, tornare ad apprezzare le piccole cose e riprendere il contatto con la tua bellezza interiore e umanità…

Ecco 4 cose da sapere per gestire lo stress e migliorare la tua esistenza a partire da adesso.

Se ti interessa approfondire questo aspetto, nella videolezione numero 19 del nostro corso online GRATUITO “30 giorni per la tua trasformazione personale“, la nostra esperta Ranima, insegnante di Yoga e fondatrice delle stile “Yoga della Dea”, rivela alcune tecniche pratiche di rilassamento e gestione dello stress per liberare la tua vita in poche semplici mosse.

1°- LO STRESS E’ QUALCOSA DI CUI PUOI FARE A MENO

Sembra assurdo, ma la maggior parte delle persone si rassegna a convivere con lo stress, ritenendo sia una condizione obbligata nella nostra società moderna, e che non ci siano alternative.
Lo stress è una risposta naturale dell’uomo ad una situazione di pericolo. I battiti aumentano, la pressione sanguigna sale e il nostro corpo si prepara ad affrontare la “minaccia”. E’ questo meccanismo fisiologico che ha permesso alla specie umana di sopravvivere fino ad oggi. Questo tipo di stress è anche detto “eustress”, ed è quello che ci dà la giusta carica vitale positiva per affrontare e superare le sfide della vita.
Al contrario, quello che NON è normale, è il “distress”, ovvero quello che nel linguaggio comune viene definito stress con un’accezione negativa. Si tratta di quello stato di allarme e di ansia continuo che noi stessi creiamo nella nostra mente quando smettiamo di vivere nel presente, e iniziamo a proiettare i nostri pensieri verso scenari futuri difficili e preoccupanti.
2°- ANCHE LO STRESS NEGATIVO PUO’ ESSERE UN PREZIOSO ALLEATO

Lo stress ti dà un’indicazione su dove sei mentalmente ed emotivamente in questo preciso momento e su cosa c’è da cambiare.
È un messaggio per conoscere più a fondo te stesso… per poi farne finalmente a meno.
In un’interpretazione più superficiale lo stress è la reazione soggettiva dell’individuo agli stimoli esterni.
Quando siamo sottoposti a troppe pressioni contemporaneamente, l’organismo rimane in costante sovraccarico ed esaurisce in breve tempo le risorse che servono a far fronte all’eccesso di impegni, pensieri (i famosi “pericoli”) ma poiché le pressioni continuano, finiamo per essere sempre più stanchi ed esausti, demotivati e in preda all’angoscia, rassegnati e in attesa delle brevi pause che possiamo concederci, mai sufficienti a risolvere radicalmente la situazione.
Ti ritrovi in questa descrizione?

Perchè non adesso…?

Posted by Bluemindsfactory on Monday, February 8, 2016

3°- PUOI SCEGLIERE

Ricorda: puoi sempre scegliere un altro modo di reagire alle condizioni che si presentano di giorno in giorno.
Se ragioniamo ad un livello più profondo, e questo è il mio scopo in questo articolo, cosa nasconde lo stress?
Abbiamo detto che si tratta di una reazione soggettiva agli stimoli e alle pressioni, quindi anche se ognuno reagisce in modo diverso, abbiamo comunque il potere di cambiare la nostra reazione!
Come? Analizzando i nostri stati d’animo, cambiando consapevolmente i nostri schemi mentali, le nostre immagini ideali su come dovremmo essere, il nostro dialogo interiore automatico.
4°- PUOI RIDISEGNARE LA TUA VITA E RIDEFINIRE LE TUE PRIORITA’.

Quando inizi ad analizzare la tua quotidianità, il modo in cui fai quello che fai e i motivi profondi che ti spingono a farlo, possono emergere domande importanti, che faranno la differenza.
Come affrontare dunque questi momenti di pressione, di ansia, di stanchezza fisica, traendone oltretutto benefici duraturi per la tua vita?
Vediamo qualche strategia per iniziare:

  • Sii presente alle tue emozioni e stati d’animo.
    Abbiamo già detto che non sono le circostanze esterne la causa dello stress ma la tua reazione ad esse! Quasi sempre questa reazione deriva da esperienze passate o da credenze errate su ciò che è giusto o non giusto fare.
    Fermati a osservare le reazioni che nascono in te, distinguendo ciò che si presenta sul momento dai ricordi del passato, isolando l’esperienza senza farti influenzare dai tuoi soliti schemi mentali.
  • Se ti riesce difficile, prova a mettere nero su bianco gli eventi, ciò che ti provoca stress, e le tue emozioni collegate. Questo ti aiuta a riordinare le idee, e a trovare i punti in comune tra gli accadimenti esterni e i tuoi stati d’animo collegati.
  • Cambia il punto di osservazione da cui valutare la tua vita. Per fare questo ti può essere utile la visualizzazione creativa guidata.
    Ad esempio… chiudi gli occhi e immagina di salire su una nuvola soffice che ti porta sopra la tua casa, il tuo luogo di lavoro, la tua città, e da questo punto osserva te stesso mentre svolgi le tue attività quotidiane, mentre ti rechi al lavoro, come passi il tuo tempo…
  • Mentre scrivi o mentre chiudi gli occhi lascia che emergano spontaneamente delle domande: Sei dove vorresti essere durante la giornata? Potresti rallentare i tuoi ritmi? Cosa ti muove in tutto ciò che fai? Quali valori? Da dove vengono le tue decisioni? Stai esprimendo davvero te stesso, la tua essenza vitale? O ti lasci frenare dal conformismo, da gabbie mentali, da tradizioni ormai superate, da paure e giudizi su te stesso?
  • Fai pulizia e ridefinisci le tue priorità. Dagli step precedenti probabilmente hai scoperto qualcosa di nuovo su di te, sulle decisioni che prendi, sul tuo modo di affrontare la vita quotidiana. Inizia a eliminare quelle cose che fai per perfezionismo, per convenzione, per abitudine, per un inutile senso del dovere, e metti al primo posto tutto ciò che ti dà piacere, soddisfazione vera, che ti fa sentire in connessione profonda con la tua anima.
Certo, non è da tutti mettere in discussione la propria vita, partendo dal presupposto che l’abbiamo scelta noi. Ci vuole coraggio, una buona dose di umiltà, accompagnata da un profondo senso di responsabilità.

Bisogna comprendere che le circostanze esterne esistono, le decisioni degli altri ci influenzano, ma la gestione del nostro stato d’animo, degli obiettivi personali da stabilire, delle azioni da intraprendere , è solo nostra!
Ridisegnare la nostra vita senza stress, significa andare a fondo nell’analizzare quali valori ci muovono, che credenze limitanti invece ci creano un sabotaggio inconscio, a cosa possiamo rinunciare, e verso quale direzione possiamo andare per trovare più soddisfazione e benessere… Senza stress!

Infine, se questo post ti è piaciuto, metti un bel “Mi Piace” e lascia un tuo commento qui sotto. Non vedo l’ora di leggerti e di risponderti!

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca qui per iscriverti a questo blog e ricevere subito il tuo primo omaggio.

Sharing is caring ! :-)
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •